• mercoledì , 20 settembre 2017

10 consigli utili prima di firmare un contratto con un Records Label.

Quante volte è successo che abbiamo sentito di quell’artista che ha venduto un sacco di dischi e, mentre aveva milioni di pubblico sintonizzato ad ascoltarlo, poi è finito in tribunale ad aprire un inchiesta fallimentare.

Bene! Non è una novità!

Quindi, oggi vorrei dare dei seri consigli da apprendere dopo i vari fallimenti di altri, per imparare che il business e la musica devono andare di pari passo.

Molte volte infatti gruppi emergenti o meno tendono a firmare contratti scadenti con Recods Label, pensando di fare il loro affare della vita!

records label

Ecco allora i 10 consigli che ogni artista dovrebbe tenere ben presente prima di firmare un contratto con un Records Label:

  1. Fissarsi un obbiettivo: se si prevede un determinato obbiettivo, rimanendo con i piedi per terra e comunque, almeno che lo stipendio stipulato nel contratto ci assicuri una vita dignitosa, allora dovremmo fermarci un istante e sottoporlo a una visione più approfondita.

    Meglio leggere in modo minuzioso ogni particolare, prima di scoprire che il nostro contratto non si addice alle nostre aspettative.

  2. Scegli con cura un manager: la scelta di colui che si occupa dei tuoi “affari” deve essere ben vagliata; dovrai assicurarti che non vi siano connessioni con l’etichetta discografica e preferibilmente che non sia un parente, o vecchio amico, insomma, che sia una persona che sappia fare il suo ruolo in modo professionale e non improvvisato, una persona che combatta per i tuoi interessi, senza conflitti di interesse.
  3. Esamina chi è la il direttore, la società di produzione, l’etichetta e il distributore: in sostanza dobbiamo avere chiaro con chi lavoriamo, perché più entità sono alle nostre spalle, più la vostra royalty o il denaro sarà manipolato prima di giungere a voi artisti. Quindi cautela!
  4. Leggere bene il contratto: non smetterò mai di ripeterlo, ma leggete bene il vostro contratto! Dovreste leggerlo almeno 3 volte, prima di firmare una qualsiasi cosa con una Records Label.
  5. Registra il tuo “marchio di fabbrica”: è molto importante quando si fa un contratto con una Records Label che il nome e il marchio si possieda in completo tramite una vera e propria registrazione. Purtroppo vi sono esempi nella storia che ci insegnano anche questo, dove band hanno dovuto pagare fior fiori di soldi per acquistare il diritto del proprio nome, questo sarebbe potuto essere evitato se fin dall’inizio avessero combattuto per avere i diritti del nome del gruppo.
  6. Scegli il proprio avvocato: è chiaramente un conflitto di interesse che il proprio avvocato sia in affari con l’etichetta discografica, quindi scegli un rappresentante legale che non si faccia compromettere.

Per concludere, la musica è business e passione, ma per fare una grande musica è importante capire come possiamo farne un grande business e goderne tutti i frutti finanziari, per cui rivolgersi ad una Records Label è il modo migliore per entrare nel mondo della musica, rivolgendosi ad aziende ormai consolidate, di fama e di reputazione, non possiamo sbagliare!

Related Posts