• sabato , 16 gennaio 2021

Covid-19 e bambini, come riconoscere i sintomi?

Covid-19 e bambini, come riconoscere i sintomi della malattia? Come riuscire a distinguerli dall’influenza o da un banale raffreddamento? Sappiamo che con la stagione autunnale, i bambini tendono ad ammalarsi più frequentemente. Uno dei luoghi dove l’influenza stagionale colpisce maggiormente sono le scuole, dove i piccoli passano molto tempo insieme.

Per questo motivo c’è molta preoccupazione da parte dei genitori che vivono nel terrore che i propri figli, vivendo quotidianamente la realtà scolastica, possano ammalarsi di covid-19.girl-5760039_1920

Riuscire a riconoscere i sintomi del covid-19 e distinguerli dall’influenza è difficile, soprattutto perché la sintomatologia è molto simile, almeno all’apparenza. Fortunatamente, qualche sottile differenza clinica esiste.

Attualmente, sono davvero scarsi i dati pediatrici per ciò che riguarda il covid-19, alcuni dati evidenziano come i più piccoli potrebbero avere meno possibilità di contrarre il virus, ma anche che, in caso di infezione, sono richieste meno ospedalizzazioni rispetto agli adulti.

Alcuni studi hanno dimostrato come i bambini e i ragazzi si ammalano meno rispetto agli adulti, ma al contempo, come nella loro cavità nasofaringea ci sia una carica virale uguale o superiore che contribuisce alla diffusione del virus nelle famiglie e nella comunità.

La maggior parte dei bambini e ragazzi affetti da covid-19 sono asintomatici e questo crea una maggiore fonte di contagiosità che può sfuggire.

L’apertura delle scuole ha dimostrato come la diffusione tra bambini e ragazzi asintomatici sia un fatto concreto, diversi istituti hanno chiuso già a inizio ottobre, alcune regioni come la Campania, sono intervenute chiudendo tutte le scuole di ogni ordine e grado e il Governo stesso ha deciso di lasciare la didattica in presenza solo negli asili nido e nella prima elementare.

In questo periodo, si sta pensando a una riapertura totale ma non prima di aver effettuato uno screening con il test rapido sars-cov 2, per cercare di individuare i bambini e i ragazzi positivi asintomatici.

Riconoscere e distinguere i sintomi nei bambini

Le caratteristiche comuni tra influenza e Covid come la modalità e facilità di trasmissione, nonché i sintomi simili, possono rendere difficoltoso capire se un bambino è affetto da banale influenza o da Covid-19.

I sintomi comuni tra le due malattie sono:

  • disturbi gastrointestinali
  • mal di testa
  • congestione nasale
  • rinorrea
  • mal di gola.

Nel Covid-19 sono molto più evidenti i seguenti sintomi:

  • febbre alta
  • affaticamento (dolori muscolari)
  • tosse secca particolarmente aggressiva.

I segni più evidenti e distintivi del Covid-19 sono:

  • Perdita di olfatto e gusto
  • Sintomatologia respiratoria (“respiro corto”)

Lo studio del Children’s National Hospital

I pediatri del Children’s National Hospital di Washington hanno effettuato uno studio sui bambini affetti da covid-19 e quelli colpiti da influenza di tipo A e B.

Sono stati presi in esame 315 bambini di 8 anni ai quali è stato diagnostico il covid tra marzo e maggio 2020 1.402 bambini di 3 anni, che hanno avuto l’influenza di tipo A e B tra il 1°ottobre 2019 e il 6 giugno 2020.

Dai risultati emersi pare non ci siano grandi differenze per quei casi in cui è stato necessario il ricovero o la terapia intensiva, mentre, tra le due malattie ci sono differenze più marcate per ciò che riguarda i sintomi.

I bambini positivi al Covid-19 con sintomi hanno di più:

  • febbre (che sale in 3 su 4, contro la metà degli altri);
  • mal di testa (11 e 9%);
  • dolore a muscoli e arti (il 22% dei colpiti da Sars-CoV 2, contro il 7% di chi ha un’influenza);
  • dolore al petto (11% e 3%, rispettivamente);
  • diarrea o il vomito (26% negli affetti Covid, contro il 12% degli altri).

Related Posts