• giovedì , 21 ottobre 2021

Finestrini oscurati: perché convengono e come installarli

Con il passare degli anni le auto con i vetri scuri sono sempre più diffuse. Ogni giorno se ne vedono diverse in circolazione, e non si tratta più solo delle auto blu dei politici o delle limousine che scortano personaggi famosi.

Infatti, ad oggi, molte persone “comuni” decidono di oscurare i vetri delle proprie vetture, per diverse ragioni, non solo puramente estetiche. È sicuramente vero che la maggior parte delle persone tendono ad applicare le pellicole oscuranti (o addirittura i finestrini oscurati) per ragioni estetiche. Il finestrino posteriore opaco infatti conferisce alla vettura sicuramente un look più accattivante. Tuttavia, non è solamente questa la ragione che induce sempre più persone ad avere i finestrini oscurati.

Oscuramento vetri con la pellicola

Se si ha intenzione di oscurare i finestrini della propria macchina è bene sapere che attualmente esistono ben due strade percorribili. La soluzione più immediata per oscurare i vetri dellafinestrini oscurati propria vettura è quella di applicare delle pellicole oscuranti sui cristalli. Ne esistono di diverse tipologie, ed è possibile scegliere non solo in base al materiale di realizzazione ma anche in base alla gradazione, dalla più scura alla più chiara, a seconda dell’effetto che si vuole ottenere.

Ad esempio, è possibile applicare una pellicola piuttosto oscura che rende praticamente impossibile riconoscere chi è seduto sui sedili posteriori del veicolo, oppure, pellicole meno opache ma con sfumature di colori diverse. Le pellicole possono essere applicate in centri specializzati, ma al costo della pellicola stessa bisogna sommare anche quello della manodopera.

Tuttavia, in questo modo, è possibile avere un effetto senza imperfezioni, senza bolle e sicuramente più duraturo rispetto al fai-da-te. L’applicazione domestica, invece, è possibile acquistando delle pellicole sagomate oppure dei rotoli negli appositi negozi, da cui ritagliare dei pezzi della stessa forma del proprio vetro dopo aver preso le misure in maniera precisa.

I fogli per l’oscuramento dei vetri costano tra i 50 ed 100 euro, mentre la scelta di rivolgersi ad un centro specializzato permette di spendere in media 250 euro. Tuttavia, è bene precisare che non è semplice istallare in modo adeguato queste particolari pellicole, se non si hanno gli strumenti adatti e la giusta manualità, si rischia di sprecare non solo il proprio tempo ma anche il proprio denaro.

Oscuramento vetri senza pellicola

Come sopra accennato, esiste anche una ulteriore modalità per oscurare i finestrini della propria auto. Nonostante sia una pratica piuttosto diffusa, ancora oggi molte persone si chiedono “è veramente possibile effettuare l’oscuramento vetri auto senza pellicola?” La risposta è si: in questo caso, è necessario  sostituire i vetri di fabbrica della propria vettura con dei vetri già oscurati, che devono essere, però, omologati.

In genere, viene scelta questa soluzione nelle vetture molto costose, in quanto la sostituzione dei vetri può arrivare a costare dai 1000 euro in su (in media ogni vetro sostituito ha un costo di 400 euro), a seconda della marca e del modello della vettura. Tuttavia, nonostante sia l’opzione nettamente più costosa rispetto alle classiche pellicole, molte persone preferiscono questa soluzione in quanto la durata delle pellicole è influenzata dagli agenti atmosferici, dal sole, specialmente se l’auto non viene parcheggiata in un garage, mentre i vetri scuri non richiedono manutenzione. Quest’operazione, oltre ad essere più costosa, è in genere permanente, al contrario delle pellicole che possono essere rimosse con facilità.

Ovviamente questo non significa che le pellicole istallate sui finestrini della propria vettura abbiano una ridotta longevità, è altrettanto vero però che bisogna stare attenti e preservarne la funzionalità.

 

Vantaggi oscuramento vetri

Per quanto concerne invece i vantaggi che derivano dall’applicazione sulla propria macchina di vetri o pellicole oscurate, occorre andare al di là del mero fattore estetico. Certo, è sicuramente vero che le macchine con i vetri oscurati, specialmente quelle sportive, hanno un aspetto decisamente gradevole e molto curato. Inoltre, le macchine di grandi dimensioni, come i SUV, appaiono con il profilo più snello mentre le auto più slanciate vengono esaltate ancora di più. Questo però è un vantaggio di facile intuizione, ne esistono altri invece che non tutti conoscono.

I vetri scuri funzionano come se fossero delle tendine parasole, pertanto filtrano i raggi UV rendendo l’abitacolo più fresco. È risaputo infatti che sole, oltre ad essere fastidioso per i passeggeri del veicolo, specialmente quando si viaggia durante le ore di punta, può danneggiare anche il pellame ed i componenti in plastica. Da questo è possibile desumere quindi che l’oscuramento dei vetri ha una duplice valenza protettiva, sia delle persone che degli interni.

I vantaggi però non finiscono qui, con l’applicazione delle pellicole oscuranti è possibile addirittura ridurre i costi di circolazione ed incidere positivamente sull’impatto ambientale che deriva dai consumi del veicolo stesso.

Grazie a queste particolari pellicole infatti è possibile preservare l’aria fresca presente all’interno del veicolo, ed evitare che i raggi caldi esterni possano penetrare all’interno della macchina, con conseguente necessità di accendere l’aria climatizzata. È ovvio infatti che accendere questo particolare optional presente all’interno di moltissime macchine determina un maggior consumo di combustibile del veicolo con conseguente aumento dell’inquinamento.

Infine, c’è un vantaggio collegato direttamente all’utilizzo di pellicole, cioè la capacità di trattenere schegge e detriti dei vetri in caso di incidente stradale. In poche parole, in caso di eventuale sinistro stradale, le pellicole oscuranti tendono a trattenere le schegge del vetro ed evitano che le stesse possano sparpagliarsi all’interno della macchina con conseguente pericolo per chi guida e per i passeggeri.

 

I limiti imposti dalla legge

Fino a non molti anni fa c’era un vero e proprio dubbio generale in merito alla possibilità di oscurare tutti i finestrini della propria auto. Con il passare del tempo però il legislatore è intervenuto sul punto ed oggi la normativa non lascia più spazio ad incertezze. È possibile applicare le pellicole oscuranti (oppure i finestrini oscurati) solo ed esclusivamente sui vetri posteriori e sul lunotto posteriore. È esposto a contravvenzione pecuniaria chi, da solo oppure presso una officina autorizzata, decide di istallare sui finestrini anteriore, o sul parabrezza, le pellicole oscuranti, oppure, i vetri oscurati. È altresì esposto al medesimo trattamento, chiunque istalli sui propri finestrini pellicole non omologate.

Related Posts