• mercoledì , 15 agosto 2018

Visual merchandising: 5 consigli utili

Quando parliamo di visual merchandising di solito, le persone sono a disagio e non sanno bene che significa e quanto sia importante per la vendita.

Ma cos’è il visual merchandising?

Il visual merchandising è una professione che consiste nel saper mostrare ed esporre merce e arredamento in un negozio, in modo da suscitare un’immagine accattivante e positiva, invogliandoli all’acquisto.

Il visual merchandising si riferisce a tutto quello che può essere visto dal cliente sia all’esterno che all’interno del negozio., inclusi display, decorazioni, segni e layout dello spazio. Lo scopo generale del visual merchandising è quello di fare entrare i clienti nel negozio e invogliarli all’acquisto.

Il visual merchandising include il modo in cui viene presentata la merce e l’atmosfera che si respira nel locale.

Dalla presentazione della verina , fino all’interno del negozio, il visual merchandising ha la possibilità di creare vetrine allestite con colori e modelli alla moda, che facciano pensare al possibile cliente che il negozio abbia quello che loro stanno cercando; oltre questo, molto utile è l’arte di saper creare display e vestire manichini.

La figura professionale del visual merchandising deve essere sempre aggiornata delle ultime tendenze e delle mode del settore del design, sempre utile per questo lavoro.

Gli elementi principali del visual merchandising hanno un enorme impatto sull’esperienza del cliente presso il tuo negozio, quindi, che tu sia un nuovo negozio o solo che stai rinnovando la vetrina, utilizzare delle strategie di visual merchandising sarà utile per avere un ottimo effetto visivo.

Importante per un allestimento efficace è valutare anche le varie postazioni di determinati diplay, manichini ecc. valutando i punti di maggior traffico e visibilità dei clienti, in modo che vengano visti dal maggior numero di persone.

Materiali e metodi

Per un efficace merchandising visivo dobbiamo considerare la capacità di lavorare con determinati elementi, quali:

  • Pavimenti come moquette, piastrelle, marmo, che possono influenzare l’aspetto con cui appaiono le merci.
  • Illuminazione, il tipo e la luminosità, che possono influire sul modo in cui il display appaiono ai clienti.
  • Decorazioni, come colori, carte da parati e scaffalature che influenzano l’atmosfera generale del negozio.
  • I vestiti e il linguaggio del corpo dei manichini, che aiutano a trasmettere un’impressione generale.
  • Design dello schermo, che deve essere seguito prendendo in considerazione armonia, illuminazione, colore, enfasi, ritmo, proporzioni ed equilibrio, fondamentali principi per una buona progettazione.
  • Segnaletica esterna, come tendoni stendardi, tende da sole ecc, che raccontano al cliente di cosa si tratta il business e forniscono una prima impressione.
  • Espositori esterni, da inserire anche nella vetrina, che attirano l’attenzione degli acquirenti e li invogliano ad entrare.

    visual merchandising

Ecco allora 4 consigli di visual merchandising:

1Il colore è fondamentale.

Il colore è un mezzo visivo potente, che può creare o distruggere i tuoi schemi. Prendi in considerazione l’utilizzo di colori contrastanti, bianco e nero e crea un “display” accattivante.

Molte volte il colore viene trascurato, ma se pensi magari anche alla tua casa, probabilmente avrai un solido divano nero o marrone, ma nel salone avrai anche un “pop”di colore; questo è il solito principio!

Ovunque ti vadano gli occhi, i piedi seguiranno!

Quindi usa il colore per attirare l’attenzione del passante a farlo fermare, osservare ed entrare nel negozio.

2Crea un punto focale.

Dove si concentra l’occhio dello spettatore? I loro occhi sono attratti da qualcosa di specifico?

Oppure sono confusi?

Creare un punto focale o hotspot è molto importante in quanto possono aumentare le vendite anche del 229%.

Esamina la tua vetrina dalla parte di chi osserva: la parte superiore, il pavimento, entrambi i lati.

Molto spesso il punto focale appare troppo in alto rispetto all’occhio di chi guarda, assicurati sempre che l’hotspot sia un prodotto e non una parte della scenografia.

Ad esempio, se metti sabbia e conchiglie per esporre dei sandali da mare, ebbene proprio questo ultimi dovrebbero attirare l’attenzione e non il resto.

3Racconta una storia

Utilizza dei mezzi potenti e adatti alle vendite per mostrare i vantaggi dell’acquisto di un prodotto.

Presenta un elenco di tre punti per indicare i motivi e i vantaggi che apporta comprare quel determinato prodotto o di come la loro vita sarà semplificata utilizzandolo. Ricorda, non è come scrivere un tema, ma piuttosto come scrivere un titolo, efficace e di effetto, con questi punti e magari anche una proposta di prezzo.

La storia aiuta a comprendere meglio il prodotto e consente una decisione di acquisto migliore.

4Esporre i clienti ad una buona quantità di merce.

Una vetrina ben progettata e di grande impatto espone i clienti ad una maggiore quantità di merce, evitandone il disordine, quindi, vedere di più e acquistare di più.

Se poi prendi in considerazione un layout di negozio circolare, utilizzato da molti negozi, lo spettacolo delle merci è molto più potente rispetto ai classici corridoi tradizionali.

Sempre fondamentale è mantenere un aspetto visivo pulito e nitido, assicurandosi di non confondere il possibile cliente e non scoraggiarlo.

5Usa lo spazio vuoto con saggezza

Vi sono molti spazi nel negozio che rimangono punti morti inutilizzati, ebbene, è arrivato il omento di usarli!

Ad esempio, lo spazio vuoto tra la merce esposta e il soffitto, solitamente è vuoto, ma potrebbe essere utile come luogo per collocare le informazioni dei prodotti o dei marchi, potresti mostrare testimonianze di clienti con determinato prodotto ecc.

Potresti usare anche grafici che aiutano il cliente a creare associazioni con i prodotti; ad esempio: un negozio di mobili, potrebbe mostrare un immagine di una famiglia riunita su un divano, che trasmette quella bella sensazione di caldo e familiarità che mette il buonumore.

Una gioielleria, ad esempio, potrebbe essere associata ad un immagine di una donna in un ristorante che indossa un bel braccialetto; questo crea un’associazione tra il negozio e i prodotti di lusso e il suo stile di vita.

Il visual merchandising è multiforme e i rivenditori possono scegliere tra centinaia di idee durante la progettazione di un buon piano, ma questi suggerimenti non restituiscono il successo, quindi, usa il tuo budget per creare qualcosa di memorabile per il tuo negozio.

 

Related Posts