• venerdì , 20 Maggio 2022

Polizza auto in agenzia assicurativa a Modena? I consigli per scegliere quella giusta

Sicuramente la polizza auto è il tipo di copertura assicurativa di cui non si può proprio fare a meno e che tutti si sono ritrovati a dover sottoscrivere almeno una volta nel corso della vita.

Ecco tutti i punti da prendere in considerazione per non compiere nessun errore nella scelta della polizza auto.

Che cos’è una polizza auto?

Ogni veicolo, per poter circolare, deve essere in possesso di una copertura assicurativa denominata RCA, ovvero responsabilità civile auto.

Questa polizza deve essere stipulata con obbligatorietà da ogni proprietario di una vettura, altrimenti sarebbe del tutto impossibile muoversi o sostare sul suolo pubblico.

L’assicurazione non tutela solo il veicolo, ma anche il conducente e tutti coloro che viaggiano sul mezzo assicurato.

La polizza si avvale di alcune classi di merito, definite bonus o malus, che permettono il pagamento di un premio più o meno alto in base agli anni di esperienza di guida.

Più alta sarà la classe di appartenenza e meno costosa sarà la quota da versare per sottoscrivere il contratto di assicurazione.

Che cosa copre la polizza auto?

La responsabilità civile auto, ovvero il contratto di assicurazione base ed obbligatorio, ha il fine di tutelare cose e persone in caso di urti accidentali con mezzi in sosta o in movimento, stando ai massimali previsti dalla legge e dal contratto di assicurazione.

Solitamente la legge individua queste soglie in 6.070.000 € in caso di danni al conducente e ai passeggeri, e di 1.220.000 € per quanto riguarda invece il danneggiamento del mezzo di trasporto.

Ovviamente è bene rivolgersi a dei professionisti come, ad esempio, l’agenzia assicurazioni a Modena, che consente all’utente una vasta scelta in questo senso.

Oltre a poter scegliere il tipo di polizza auto più indicata per le proprie necessità, sarà possibile ricevere un accurato servizio di assistenza, durante l’avvio e l’espletazione delle diverse pratiche burocratiche.

In alcuni casi, sarà inoltre possibile aumentare le soglie di rimborso, anche se per ottenere questo beneficio è necessario prendere in esame il caso singolo, facendo in modo da offrire un livello di tutela più alto a chi ne fa ricorso.

Il web è in grado di offrire moltissime alternative sul fronte delle assicurazioni per auto, ma non tutte queste sono verificate.

Spesso, infatti, si tratta di raggiri e di truffe che hanno come unico fine quello di spillare denaro agli acquirenti, non offrendo nessun servizio e tantomeno nessuna copertura assicurativa.

Ecco perché è fondamentale affidarsi ad enti certificati e in grado di seguire il cliente in ogni fase della procedura richiesta, offrendo supporto e assistenza laddove necessario.

Quanto dura una polizza auto e in che caso non offre una copertura?

Nella maggior parte dei casi, una polizza auto arriva da avere una durata di 12 mesi, durante i quali si viene tutelati attraverso il pagamento di una quota annuale.

È possibile però sottoscrivere lo stesso tipo di assicurazione optando per una durata di sei mesi e, in alcuni casi, procedere al pagamento mensile dell’importo dovuto.

Quando la copertura assicurativa scade è necessario rinnovare la polizza per continuare a godere dei privilegi offerti.

Al momento della scadenza viene concesso quello che viene denominato periodo di tolleranza, durante il quale si potrà beneficiare di 15 giorni aggiuntivi di tutela assicurativa, anche laddove si decidesse di non rinnovare il rapporto assicurativo.

Superato questo termine, non sarà più presente alcuna forma di tutela da parte dell’agenzia, motivo per cui si rischiano grandi sanzioni soprattutto in caso di incidente.

Questo è proprio uno dei casi in cui la compagnia assicurativa non copre nessun tipo di danno.

Oltre a questo, si aggiungono altre situazioni ben delineate, come quella in cui l’incidente non avviene a seguito di un imprevisto ma per volontà del conducente.

La stessa sorte è prevista per tutti coloro che guidano in stato di ebbrezza o che hanno assunto sostanze stupefacenti in grado di alterare la percezione e la cognizione di guida.

Non da meno, chi circola senza patente o in possesso di documenti scaduti. Gravi sanzioni anche se si utilizza un mezzo dotato di fermo amministrativo o se si trasportano più passeggeri di quanto permesso dalla ditta produttrice del mezzo di trasporto.

Anche i danni alle persone richiedono un’analisi approfondita, in quanto non tutte le lesioni risultano essere rimborsabili laddove si verificasse il sinistro stradale.

I diversi tipi di assicurazione per auto

Esistono molti tipi di assicurazione per auto e tutto questo per garantire all’utente la possibilità di scegliere la soluzione che ritiene più adatta alle proprie esigenze.

L’assicurazione auto temporanea, consente di pagare la quota assicurativa solamente per il tempo in cui si utilizza l’automobile. Si può assicurare la propria vettura per un giorno, una settimana, un mese e così via.

L’alternativa con scatola nera invece, permette al conducente di monitorare e mantenere un corretto stile di guida in ogni momento della sua giornata.

Questo perché il dispositivo localizzato all’interno della vettura analizzerà la modalità di guida e, in caso di sinistri, riuscirà a trasmettere diverse comunicazioni ai soccorsi, come ad esempio la posizione della vettura danneggiata.

L’assicurazione bonus malus permette di risparmiare sul pagamento della prossima polizza se non si commettono gli incidenti con torto, poiché si sale di classe.

In caso contrario invece, si scende di classe e il premio da corrispondere per l’assicurazione aumenterà inevitabilmente.

Chi utilizza l’auto in modo sporadico può inoltre optare per l’assicurazione a chilometri, la quale permette di pagare una quota in base al tragitto compiuto, fissando dei limiti entro i quali non bisogna andare pena il pagamento di un supplemento.

L’ultima tipologia di polizza auto è quella definita come  Kasko: anche se questa polizza è la più costosa in assoluto è quella che riesce ad offrire ogni tipo di copertura verso cose e persone.

È indubbiamente la tipologia più consigliata per tutti, soprattutto per coloro che possiedono vetture di valore.

Ad ogni modo rivolgersi ad un’agenzia qualificata permetterà di esaminare ancora più a fondo tutte le tipologie di assicurazione per auto elencate in precedenza. Così facendo, l’assicurato saprà nel dettaglio tutti i bonus di cui potrà usufruire e tutti gli obblighi a cui dovrà sottostare per il periodo di copertura assicurativa.

Related Posts