• giovedì , 6 Ottobre 2022

Arredamento ufficio chiavi in mano: un unico interlocutore per la ristrutturazione dell’ufficio

Nei negozi di mobili per ufficio si sente sempre più parlare della formula contract. Considerando quanto questo tipo di soluzione viene utilizzata oggi, viene quasi da chiedersi come si sia fatto senza fino ad oggi. Ma cosa significa e cosa significa esattamente quando si parla di formule contrattuali? La formula contract permette di ottenere un arredamento ufficio chiavi in mano, interfacciandosi con un unico interlocutore per la ristrutturazione dell’ufficio. Vediamone insieme i dettagli.

Formula contract: cos’è?

La formula contract è una soluzione che prevede la fornitura congiunta di tutti i prodotti e servizi necessari per portare a termine un progetto completo di ristrutturazione e allestimento di un ufficio. In pratica, tutto il lavoro necessario per mettere in funzione uno ufficio è delegato ad un unico interlocutore che coordinerà e gestirà tutte le operazioni. Pertanto, la formula prevede interventi sugli impianti (illuminazione, ventilazione, idraulico, riscaldamento, rete e telefono), muratura e di arredamento.

Dal punto di vista del cliente, la formula contract significa delegare la piena responsabilità dell’intervento a professionisti, dalla fase di progettazione alla consegna di uno spazio pronto e operativo. Si tratta di consulenze complesse chiavi in ​​mano e altamente personalizzate; quindi, scegliere una soluzione di tipo contrattuale significa optare per sicurezza, semplicità e rapidità. Queste sono le parole chiave della formula, che offre una serie di vantaggi.

Tra questi, è proprio quello dell’interlocutore unico a essere in cima alla lista. Qualunque cosa accada (domande da risolvere, modifiche da apportare, informazioni da porre), la persona con cui si dovrà parlare sarà sempre una. Questo semplifica tutto il processo eliminando le perdite di tempo per identificare la persona “giusta” con cui interfacciarsi. Un unico soggetto, quindi, ha il compito di coordinare i vari lavori previsti nel progetto.

In questo modo tutte le attività possono essere pianificate e gestite in maniera più efficiente, eliminando i “tempi morti” e velocizzando così l’intervento complessivo. La conseguenza immediata è il rispetto dei tempi di consegna previsti. Infine, ad un unico interlocutore è delegato anche l’onere delle varie pratiche burocratiche, con un risparmio di tempo infinito che per ovvi motivi si concretizza anche in un risparmio economico.

Quando scegliere la formula contract?

Attraverso la formula contract l’unico compito del cliente è quello di dire al contractor cosa desidera. Questa figura si occuperà di tutto il resto mettendo a disposizione la propria esperienza e professionalità. Ma quando scegliere una soluzione di questo tipo? Sicuramente in situazioni di grandi interventi e ristrutturazioni “importanti”, ma anche nel caso di opere “minori”. Che si tratti di “semplice” rinnovo dei mobili, o di riorganizzazione degli spazi di lavoro o ammodernamento dei sistemi, la formula sarà sempre e comunque l’opzione vincente.

Nel contract sono previste consulenze di professionisti del settore, che forniranno i giusti consigli per creare un ambiente professionale e confortevole dal punto di vista fisico, visivo, mentale ed acustico. L’azienda scelta, inoltre, fornirà un lavoro svolto in conformità con le ultime normative, evitando al cliente di incorrere in pesanti sanzioni per qualche “svista”. Unico referente, unico appalto, supervisione tecnica di ogni scelta o esigenza espressa dall’architetto.

D’altronde, molto spesso il tempo è limitato e proprio per questo motivo non sono ammessi errori di nessun tipo. La figura principale è il general contractor, che gestisce la commissione. È responsabile a 360 gradi, e nella realizzazione del progetto si affiderà a fornitori di fiducia, progettisti, interior designer e tutti gli esperti del settore che sapranno fornire ed eseguire qualsiasi tipo di servizio. A lui, in sintesi, si dovrà l’intero progetto di ristrutturazione dello spazio.

Parliamo di una persona che si occuperà di rivestimenti, mobili, finiture e sistemi. È fondamentale fare le scelte giuste quando si parla di ristrutturazione di un ufficio. In molte situazioni si sottovaluta l’importanza di ambienti ben progettati, funzionali, ma anche confortevoli sotto il punto di vista visivo, acustico e della comodità in generale. Come risaputo infatti, lavorare comodamente favorisce la concentrazione.

Questo comporterà che il collaboratore diventerà più produttivo, mentre il cliente percepirà uno spazio armonioso, e per questo motivo si fiderà di più. Da non dimenticare nemmeno come rivolgendosi a un unico interlocutore diventi estremamente più semplice trasmettere i propri desideri anche in fatto di personalizzazioni.

Related Posts