• martedì , 29 Novembre 2022

L’abbigliamento indispensabile per chi lavora nelle pulizie industriali

Se avete una attività nella quale si lavorano o vendono degli alimenti, sapete già che il livello di igiene e pulizia è la prima cosa che vi deve preoccupare. Le pulizie industriali ovviamente si differenziano molto da quelle ordinarie o da quelle che effettuiamo in casa. In un ristorante per esempio, la pulizia deve essere meticolosa, gli strumenti da lavoro, le stoviglie, i pavimenti e così via, tutto deve essere sempre pulito. Ovviamente ci sono delle regole da seguire, tutte inserite nelle direttive dell’Haccp.

Le pulizie industriali e le loro direttive

Ogni impresa di pulizie che si rispetta forma il suo personale per poter gestire al meglio le pulizie in qualunque settore venga mandato. Nelle pulizie industriali anche l’abbigliamento è differente dalla classica divisa. Infatti bisognerà indossare per esempio le scarpe antinfortunistiche per preservare il piede da tagli o cadute accidentali di oggetti appuntiti e pesanti. Grazie infatti alla punta metallica, il piede è protetto. Non si possono indossare ciabatte, infradito e altro ancora. Si dovranno indossare sempre tute o pantalone e magliette di tessuto consono. Generalmente sono più spessi del normale, in quanto devono proteggere la pelle da possibili schizzi e da altri incidenti lavorativi. In alcuni scenari bisognerà indossare anche guanti, elmetti e occhiali, soprattutto quando si puliscono particolari strumenti.

È vietato anche trasportare gli attrezzi del lavoro direttamente nelle tasche, in quanto potrebbero creare guai molto seri in caso di cadute accidentali. Molte volte bisogna indossare anche apposite maschere provviste di depuratori, quando l’area da pulire non è stata ancora bonificata. Durante la pulizia si useranno liquidi chimici per fare in modo di rimuovere la sporcizia ed eventuali tracce di grasso e cibo rimasti per esempio sul pavimento in maniera più veloce possibile. Anche in questo caso è fondamentale seguire le indicazioni riportate nelle etichette, non bisognerà mai mischiare più prodotti in contemporanea a meno che non previsti dalle direttive.

Le pulizie industriali in un ristorante

Sanificare gli ambienti di una cucina di un ristorante e tutto quello che ne segue, è fondamentale per evitare la formazione di patogeni, muffe e batteri. Per fare questo però bisogna seguire norme specifiche, per questo si cercano professionisti nel settore delle pulizie industriali. Bisognerà utilizzare prodotti chimici adeguati, nonché rimuovere lo sporco dal pavimento e dal piano di lavoro. È fondamentale pulire a fondo frigoriferi, lavastoviglie, magazzini e dispense. Queste pulizie così approfondite andranno eseguite ovviamente durante l’ora di chiusura e mai con il cibo in bella mostra. Tutto dovrà essere chiuso e sigillato in quanto i fumi dei detersivi potrebbero contaminare gli alimenti.

Durante questi passaggi, gli operatori oltre all’abbigliamento consono dovranno anche indossare mascherine e guanti. Dovranno anche accendere le speciali cappe che servono per assorbire i vapori rilasciati dai prodotti chimici. Una volta sgomberati i prodotti dalle dispense, dopo aver pulito, andranno anch’essi passati con un panno umido prima di essere disposti nuovamente nei ripiani e richiusi dalle apposite ante. Anche i lavandini e i rubinetti andranno passati con appositi anticalcare per evitare che le incrostazioni di sporco finiscano inevitabilmente nelle stoviglie o negli alimenti quando vengono lavati.

Related Posts